verniciatura a poro aperto

Verniciatura a poro aperto, il top tra i trattamenti dell’alluminio

In questo articolo parleremo della verniciatura a poro aperto dell’alluminio, un trattamento di elevata qualità grazie al quale ottenere superfici in alluminio altamente resistenti all’azione degli agenti atmosferici. Rispetto ad altri trattamenti dell’alluminio, la verniciatura a poro aperto rappresenta il non plus ultra pertanto, in questo articolo, vedremo quali sono i vantaggi di questa tecnica.

Verniciatura a poro aperto alluminio, in cosa consiste la tecnica

La verniciatura a poro aperto consiste in una serie di trattamenti a cui viene sottoposto l’alluminio per garantire maggiore resistenza.

Per prima cosa, si effettua un pretrattamento che consiste nello sgrassare la superficie di tutte le impurità, compresi trucioli e residui delle precedenti lavorazioni.

Quindi, si procede con la satinatura, per rendere uniforme la superficie. Si effettuano poi ulteriori lavaggi, affinché la superficie venga resa idonea al processo di anodizzazione. Quest’ultimo trattamento viene effettuato seguendo le specifiche QUALICOAT, in base alle quali si immerge l’alluminio in un bagno elettrolitico.

L’anodizzazione, infatti, avviene attraverso l’elettrolisi dell’acido solforico sottoposto a corrente. In questo caso, si ha una temperatura tra i 20 e i 30 gradi e una densità di corrente tra lo 0,8 e i 2 ampere per dm².

Si procede ad ossidare il pezzo fino ad ottenere uno spessore di ossido tra i 3 e 8 µm. Dopo l’anodizzazione il pezzo viene lavato con acqua demineralizzata allo scopo di rimuovere l’acido dai pori dello strato di ossido. In ultimo si procederà con la verniciatura.

Differenze tra alluminio verniciato standard e a poro aperto 

Con queste espressioni indicano due processi diversi.

La differenza sta nel pretrattamento, il processo di verniciatura a poro aperto comporta il pretrattamento in anodica dove si ottiene un rivestimento dell’alluminio anodizzato senza l’utilizzo di un fissante per la chiusura dei pori e successivamente verniciato. Invece, per la verniciatura standard il pretrattamento avviene secondo altre direttive Qualicoat .

Vantaggi dell’alluminio verniciato a poro aperto

La verniciatura a poro aperto offre numerosi vantaggi. Il primo riguarda naturalmente la protezione dall’alluminio dagli agenti atmosferici. Ciò perché l’anodizzazione è l’unico processo in grado di formare una barriera protettiva che aderisca perfettamente alla superficie dell’alluminio. In secondo luogo, la tecnica del poro aperto garantisce un’ottima resistenza alla corrosione filiforme.

Dove fare la verniciatura a poro aperto: gli impianti Italbacolor

Italbacolor è tra le poche aziende specializzate in anodizzazione e verniciatura dell’alluminio a detenere entrambi gli impianti. L’azienda calabrese, infatti, dispone di di un reparto di verniciatura e uno di ossidazione anodica. Ogni reparto ha un laboratorio chimico al cui interno vengono svolti una serie di controlli per testare la qualità dei processi, che seguono tutti gli standard di qualità Qualanod, a garanzia degli ottimi risultati che vengono raggiunti quotidianamente.

Il grande vantaggio offerto dall’azienda consiste quindi nell’avere a disposizione entrambi gli impianti all’interno della stessa factory, ottimizzando così tempi e costi di gestione del trattamento. Sono poche infatti, le aziende specializzate nella lavorazione dell’alluminio che possono effettuare tutti i passaggi di un trattamento come questo, all’interno dei propri impianti.

Insieme ai grandi vantaggi offerti da questa tecnica, possiamo quindi concludere che la vernicitura a poro aperto è il top nella gamma dei trattamenti superficiali dell’alluminio.